Abbazia di S. Maria di Chiaravalle di Fiastra
Provincia: Ancona
Nome abitanti: chiaravallesi

A fianco della chiesa è ancora oggi conservato il monastero, realizzato secondo gli schemi cistercensi, con un bel chiostro ricostruito nel XV secolo. L’Abbazia conobbe una rigogliosa floridezza per tre secoli. Nel 1422 fu saccheggiata da Braccio da Montone che abbatté la copertura della chiesa, il tiburio (alta torre campanaria), ed uccise numerosi religiosi. In seguito a ciò l’Abbazia fu affidata dal Papato, in commenda, a otto Cardinali; nel 1581 passò alla Compagnia di Gesù ed infine nel 1773 l’intera proprietà fu ceduta alla nobile famiglia Bandini e quindi, per volontà dell’ultimo erede di questa, all’attuale omonima Fondazione agraria.